Il Seme della Concordia

Il Seme della Concordia



IL SEME DELLA CONCORDIA...

I semi oleaginosi sono un'importante fonte di nutrimento per il nostro organismo; è nel seme infatti che è racchiuso il codice genetico ed i primi nutrienti necessari alla pianta per crescere e svilupparsi.
Molta gente è ancora titubante nell'avvicinarsi a questa straordinaria fonte di nutrimento,soprattutto a causa delle calorie di cui presentano un contenuto importante,tuttavia grazie al notevole potere saziante è facile non esagerare con le dosi.
Occorre poi precisare che è meglio consumare un alimento calorico,ma nutriente piuttosto che uno ipocalorico ma con “calorie vuote” o un indice glicemico alto. Infine grazie al notevole apporto di fibre,i semi favoriscono un ottimo transito intestinale.
I semi vengono classificati in 2 categorie: frutta a guscio e semi oleosi. In entrambi i casi rappresentano,botanicamente, il seme della pianta e sono accomunati dalla ricchezza di acidi grassi polinsaturi (omege3 e omega6),minerali,oligoelementi e fibre.I grassi polinsaturi sono particolarmente importanti per la dieta inquanto il nostro organismo non li riproduce autonomamente e contribuiscono a tenere sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue.
I minerali contenuti nei semi tra cui zinco e selenio sono noti per le proprietà antiossidanti in grado di contrastare l'invecchiamento cellulare tant'è che li troviamo spesso sotto forma di integratori alimentari. Le vitamine,invece sono principalmente del gruppo “B”.
Si consiglia per l'assunzione di sminuzzare i semi più piccoli come Lino e Sesamo per far si che vengano assimilati meglio e non passino indenni l'apparato digerente. In caso di problemi intestinali come diverticoli, il consiglio è di ridurre i semi in polvere.
Esaminiamo più da vicino i diversi tipi di semi:

SEMI DI LINO: I semi di lino hanno una quantità di omega3 pari a 1/3 del loro peso. In particolare possono essere ammollati fino a formare una sostanza gelatinosa che bevuta stimola la funzione intestinale. Lo stesso composto gelatinoso può essere utilizzato dai vegani o da chi non tollera le uova come addensante negli impasti.

SEMI DI SESAMO: Attualmente coltivato in Sicilia trova largo impiego nella preparazione del pane o di deliziosi croccanti. Particolarmente ricco di calcio,fosforo,magnesio e ferro. Inoltre i suoi grassi sono resistenti più degli altri alle alte temperature,per questo possono essere tostati (come nella ricetta giapponese del gomasio) in cui bisogna tostare i semi di sesamo finchè non siano scoppiati i primi 8 chicchi.

SEMI DI GIRASOLE: Sono quelli con il maggior contenuto di vitamine (in generale nel mondo vegetale) soprattutto vitamina B1,ma anche A ed E importanti come antiossidanti. In minor quantità è presente anche la vitamina B12 (rara nel campo vegetale).

SEMI DI ZUCCA: Ormai sostituiti da pop corn e caramelle,rappresentavano all'inizio del secolo l'alimento principale da sgranocchiare.
In realtà le virtù di questo seme sono ben lontane dal semplice passatempo: erano utilizzati nei rimedi tradizionali di una volta come vermifugo (per combattere la tenia:”verme solitario”).Hanno un buon contenuto di omega3,ferro,zinco,fosforo e clorofilla.
Ormai indiscutibile la proprietà di combattere negli uomini disturbi fisici come l'ipertrofia prostatica.

In cucina possiamo utilizzarli soprattutto a crudo per beneficiare di tutte le preziose proprieta' nutritive e non alterarne quelle organolettiche. In alcuni casi si possono leggermente tostare in particolar modo quelli di sesamo e girasole,ma sempre molto velocemente e facendo in modo che non esca fumo!
Le vitamine del gruppo B non sopportano le alte temperature e neanche la luce e l'umidità.Stesso discorso vale per le vitamine del gruppo F che non sono altro che una miscela di acidi grassi insaturi molto delicati e che se sottoposti a cottura possono produrre i tanto temuti perossidi.
Sicuramente sono molto apprezzabili nelle insalate o per accompagnare verdure crude,oppure ancora nello yogurt o per arricchire il muesli.
E' importante consumare semi Biologici perchè non conterranno sostanze chimiche,concimi di sintesi e OGM né per la produzione né durante la lavorazione del prodotto. Possono anche provenire da agricolture extraeuropee dal momento che è difficile reperirli in Italia; l'importante è che siano di buona qualità!
Il consumo dei semi è indicato nei periodi di crescita e sviluppo della mente: sono ideali per studenti e sportivi, combattono lo stress psicofisico,riducono il colesterolo nel sangue migliorandone la fluidità,favoriscono l'assorbimento degli zuccheri e lo sviluppo della memoria e aiutano a combattere la sindrome premestruale.

I semi Probios sono garantiti dalla contaminazione di glutine e quindi adatti anche nella dieta dei celiaci che non vogliono rinunciare ad una sana alimentazione.

© Copyright 2017 - Natura Crea - Via XXIV Maggio, n. 83-85 BISCEGLIE - Tel. 080.9648927 | P.IVA 07389550729. Tutti i diritti riservati.Contatti Dove siamo